laboratorio donnae

arrivo a Roma di corsa, in ritardo: ma CI SONO

– LaboratorioDonnae 22/23 settembre: contributo di Annarita Del Vecchio –

Eccomi qua. Un foglio bianco (virtuale, ma pur sempre bianco) e il tentativo di mettere ordine a tutte le emozioni, sensazioni, pensieri che durante il laboratorio si sono intrecciati/scontrati/sfiorati/assemblati.. e tanto e tanto altro.

Il desiderio di esserci era profondo. Dalla piazza del 2 giugno a Pesaro che si susseguivano quelle parole “Nascere donna: privilegio e responsabilità”.  Ho provato a sentire il loro senso nella mia vita, ho provato a guardare a partire da me,  con un occhio a quella che sono ”oggi” e soprattutto un occhio a dove voglio andare “domani”.

Ho sentito dentro di me il privilegio di aver trovato un luogo reale e simbolico che giorno dopo giorno mi appartiene sempre di più. Ho sentito il privilegio di poter trovare e ri-trovare relazioni che danno forma ad un “pensiero altro” che con il tempo sta prendendo corpo.

Ecco, un corpo, quel corpo, il mio corpo di cui ora non posso più fare a meno.

Arrivo a Roma di corsa, in ritardo: ma CI SONO. Entro in quella stanza piena di corpi tesi nell’ascolto ed in un momento sento tutto “il peso della responsabilità”. La responsabilità per la direzione che ho deciso di dare alla mia vita. La responsabilità di sapere e sentire che ormai non si tratta più solamente di me. La responsabilità di mettere la faccia, il corpo, ME TUTTA.

Ed eccomi qua, in luoghi a me sconosciuti, luoghi da esplorare, luoghi che mi attirano e a tratti mi spaventano, luoghi che comunque ho deciso di ABITARE.

Mi siedo. C’è tanto fermento, si parla di tanti (forse per me troppi) temi importanti, nodi cruciali. La legge 194, il corpo fertile/corpo sessuato/corpo riproduttivo, il valore sociale e simbolico della maternità, la sessualità e tanto altro… con un unico “obbligo” eliminare le etichette, e partire da un CHI SONO con senso di RESPONSABILITA’ E CORAGGIO.

In tutto questa infinità di stimoli arriva con tutto il suo peso una frase di Vania  sul “SENSO DI SE’”.

Mi ripeto: senso di me, senso di me, senso di me!!!!!???? In un momento si produce il caos nella mia mente.

Allora  passo in rassegna tutto il mio vissuto fino a quel momento.  Ed in particolare penso al mio ultimo anno trascorso a  scoprire/costruire il senso di me in uno spazio pubblico.

Mi guardo attorno, accolgo le storie di cui ciascuna si fa portatrice, a partire come dice Nerella dalla propria verità. E mentre sono in quel luogo, tra quei corpi che mi sono resa conto che è proprio li che sta avvenendo il mio passaggio dal “dentro al fuori”; è in quei spazi che sto imparando le modalità di un nuovo “stare” al mondo. E’ tra quelle donne che sto imparando “il permesso di darmi il permesso”.

Il Laboratorio Donnae è stata l’ulteriore conferma che è attraverso questa pratica di “ascolto attivo, condivisone e costruzione partecipata” che posso, che possiamo uscire da quello che Cramen Garcia Ribas definisce l’insignificanza. E’ in questo modo che posso esercitare il privilegio e la responsabilità di esprimere quella libertà che consiste nel diritto di esercitare la propria identità. Come ho detto più di una volta un questi luoghi per me diventano una palestra del vivere per poter portare fuori, nei mie vissuti, nelle mie storie nei miei luoghi nuovi e vecchi l’autorizzazione a “stare e a  “dire”.

2 commenti su “arrivo a Roma di corsa, in ritardo: ma CI SONO

  1. Nerella Sala
    5 ottobre 2012

    Sono commossa, consapevole che non sarà facile ma questo spazio può riprendere il filo del partire da se del primo femminismo e costruire il nuovo, per ognuna di noi baci Nerella

    Mi piace

  2. annarita
    8 ottobre 2012

    Credo che tutte siamo consapevoli della complessità di quello che stiamo cercando di “tessere”, ma io credo che proprio a partire da tale consapevolezza unita alla determinazione che risiede la nostra grande forza.
    Un bacio a tutte

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 ottobre 2012 da in appuntamenti, donne, laboratorio, politica con tag , , .

Blog Statistiche

  • 142,439 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: