laboratorio donnae

trovare insieme una lingua nuova per parlare a noi e di noi

Kathrin Hufen  1968– scritto di Pina Nuzzo –

Ogni volta che ho notizia di una donna violentata, uccisa solo perché donna, sento un pugno nello stomaco.

Quante volte ancora dovrò sentire questo pugno? E sentirmi responsabile? Perché mi sento anche responsabile.

Mentre assisto al massacro di portata mondiale considero che  non uso tutta la forza di cui potrei essere capace  per modificare i rapporti. Ripenso alle parole di  Luisa Muraro in “Dio è violent”.

Ci sono state fasi della nostra politica  in cui abbiamo lottato per avere leggi adeguate contro il delitto d’onore, lo stupro e le molestie. C’è stato un momento in cui siamo scese nelle strade per riprenderci la notte. Dopo il delitto del Circeo.

Più recentemente  abbiamo usato una parola nata altrove – femminicidio – pur di richiamare l’attenzione delle istituzioni e dei media sulle tante donne uccise “per amore”. Oggi questa parola è entrata nel linguaggio dei media, è diventata di uso comune, ma non basta.
Siamo ancora qui a contare donne uccise e ferite.

Questo crimine sarebbe cancellato da tempo se gli uomini lo avessero voluto, veramente. Non ci sarebbero stupri e violenze se la convivenza tra i generi fosse regolata nel rispetto dei corpi e delle loro differenze.

Ma non avverrà per caso, né per gentile concessione. Occorrono  nuove lotte. Occorre  uno spostamento:  da un pensiero minoritario su di noi alla titolarità di noi. Trovare insieme una lingua nuova per parlare a noi e di noi.

immagine di Kathrin Hufen  1968

Un commento su “trovare insieme una lingua nuova per parlare a noi e di noi

  1. Femina Versi
    17 febbraio 2013

    Condivido. Ti lascio il link a ciò che ho scritto ieri, che ne pensi? Può essere un inizio o uno spunto? http://cisonocosechenoncapisco.wordpress.com/2013/02/16/one-billion-rising-e-lombelico-italico/

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 febbraio 2013 da in donne, femminicidio, generi, politica, violenza con tag , , , , .

Blog Statistiche

  • 130,062 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: