laboratorio donnae

…che io vada o non vada a Paestum è irrilevante

nancy erickson pause…Spazi, relazioni, persone, potere, conflitti possono essere ripensati, anzi sovvertiti ed è proprio il femminismo quella brezza che ci trasporta verso altri luoghi, altri immaginari […] Si tratta di riattualizzare le pratiche politiche che, storicamente, appartengono al femminismo: il partire da sé come modo di guardare al mondo e alle relazioni. Ma si tratta anche di immaginare nuovi modi, nuove possibilità. Se la libertà si dà essenzialmente nella relazione e non è mai, come vorrebbe il liberalismo, una condizione del singolo, inteso come atomo separato, è anche nella relazione che si possono immaginare nuove pratiche. La creatività politica come pratica collettiva è qualcosa che appartiene al femminismo. […] Ci troviamo in un crocevia tra il riconoscimento di conquiste del passato, che ci aprono possibilità prima inimmaginabili, ma allo stesso tempo viviamo una condizione presente di pesantezza in cui ci sentiamo di denunciare per responsabilità lo stato delle cose. A questo si aggiunge un’angoscia profonda per un futuro che ci leva il respiro. […] Quella di cui stiamo parlando è un’emergenza: le condizioni materiali di vita sempre più precarie, i tagli ai servizi pubblici essenziali, non solo ci condannano ad un’esistenza parziale, una “sopravvivenza”, ma ci rendono anche costantemente ricattabili […] Il rischio di fare un incontro partendo da obiettivi lo avevamo già denunciato all’assemblea di Bologna: perché chiudere gli obiettivi dal principio significa non lasciarsi aperta la possibilità dell’imprevisto, e perché è da un incontro del genere che possono semmai nascere degli obiettivi e non viceversa […] Di certo sottolineiamo che parlare di presente e di futuro ha a che fare con il mettere al centro le questioni materiali. La lettera di invito ne nomina alcune. Forse le più urgenti. Questi punti ci fanno pensare che ci sia un terreno comune su cui poter costruire le lotte… 

Ho ripreso e intrecciato alcuni passaggi di due documenti, chiamiamoli per praticità  blu e viola che hanno, secondo me, diversi punti di contatto: sono scritti da donne vicine per età,  accomunate da condizioni di vita e di lavoro. Ho provato a immaginare come potrebbe svilupparsi un discorso se  si parlassero direttamente, le immagino come quel “noi”  più grande a cui ambiscono.  Quel “noi”, però, per concretizzarsi, per diventare un fatto politico necessita di un passaggio ineludibile: il riconoscimento reciproco tra donne che vivono lo stesso tempo.

Ciò potrebbe portare a un gesto di rottura, essenziale per avviare un nuovo inizio della politica delle donne che ritengo non più rinviabile.

Da questo punto di vista che io vada o non vada a Paestum è irrilevante. Tutto quello che aveva senso dire l’ho già detto, misurando le parole. Tutto quello che potevo fare, l’ho già fatto: facendo spazio.

Pina Nuzzo

sullo stesso argomento vedi anche: https://laboratoriodonnae.wordpress.com/2013/07/15/ritorno-a-paestum/

l’immagine è un’opera di Nancy Erickson,  “pause”

2 commenti su “…che io vada o non vada a Paestum è irrilevante

  1. Fiammetta
    13 settembre 2013

    “Tutto quello che aveva senso dire l’ho già detto, misurando le parole. Tutto quello che potevo fare, l’ho già fatto: facendo spazio.” Io mi riconosco. In queste parole. Grazie.

    Mi piace

  2. Laura Piretti
    13 settembre 2013

    irrilevante sarebbe andare tanto per esserci così come non andare per lo stesso non-motivo. Sicuramente la presenza o assenza di Pina non sono mai “tanto per”. Ma il senso che si dà qui all’irrilevanza è, mi sembra, legato all’idea della relazione legata alla libertà. Irrilevanza perchè lo spazio è dato e la creatività politica è in corso anche in quello spazio, o almeno così dovrebbe.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 settembre 2013 da in appuntamenti, conosciamoci, donne, femminismo, politica, tessitura con tag , , .

Blog Statistiche

  • 133,627 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: