laboratorio donnae

“Uno sguardo di rispetto”

Jane Eccles_la rottura dell'incantesimodal blog PRATICHE DI RICERCA di Simonetta Spinelli

 Elsa Braun è un brevissimo testo di Monique Wittig datato 1964 […] Nel testo, in sole cinque o sei pagine, Wittig riesce a cogliere come in un fermo-immagine, la fragilità, l’impossibilità di difesa, l’estraneità di chi vive  quel breve lasso di tempo che intercorre, senza soluzione di continuità, tra la fine di un’infanzia inconsapevole e la dolorosa esperienza di un’adolescenza che impatta con il reale tra il bisogno-rifiuto di razionalizzarlo e la mancanza di strumenti. E la sua è una grande dimostrazione di rispetto.

Alla quale non siamo abituate. Sommerse da immagini e linguaggi che tendono a svilire le donne aggredendole con ogni tipo di volgarità e in ogni occasione possibile. Spesso anche le adolescenti, con un sottile, ipocrita distinguo. Se le donne uccise in questa mattanza senza fine, che dopo anni di denunce si è deciso di chiamare femminicidio, sono viste , nel migliore dei casi, come vittime deficienti, e nel peggiore come spregiudicate in cerca di guai, per le adolescenti si usa un qualche, se così si può dire, riguardo.

Nel senso che, nei resoconti dei media, alle adolescenti uccise si abbassa l’età, definendole, per esigenze di copione, “bambine”, “ragazzine”, a quelle che restano vive si riserva una colpevolizzazione appena velata dalla cautela, coniando il termine, a mio parere osceno, di “baby-squillo”. Che salva – pare – il politicamente corretto, perché a definirle bambine-puttane cadrebbe la penna di mano anche al più cinico cronista di nera. Il tutto dando per scontato che la mentalità generalizzata in cui crescono non abbia niente a che fare, che assassini e puttanieri siano esempi sporadici di turbamenti psichici momentanei, e che oggi sia impossibile capire se una giovane donna sia già maggiorenne o una sessuomane mentitrice abituale indipendentemente dall’età. LEGGI TUTTO

l’immagine “la rottura dell’incantesimo” è di Jane Eccles

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog Statistiche

  • 129,376 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: