laboratorio donnae

Sul ddl Cirinnà e la “gestazione per altri”: due cose che non stanno insieme, per fortuna!

Prima questione. Ho sentito dire da Costanza Miriano, l’autrice di “Sposati e sii sottomessa”, che il ddl Cirinnà “condona” – come nel caso degli abusi edilizi – la gestazione per altri e che quindi, anche se non tratta specificatamente della questione dell’utero in affitto, indirettamente la approva. Leggendo l’articolo di Michela Murgia, pubblicato lo scorso 1 febbraio 2015 (http://m.espresso.repubblica.it/attualita/2016/02/01/news/michela-murgia-non-chiamatela-maternita-surrogata-1.248420), mi pare che il dibattito sull’utero in affitto abbia ragione di esistere per la stessa ragione, anche se la scrittrice è di avviso opposto a quello di Miriano. Non sono d’accordo perché il ddl parla di bambini e bambine già nati che hanno il diritto di godere dello stesso diritto di cittadinanza degli altri. E’ solo su questo punto che dobbiamo metterci d’accordo. Ricordiamoci che se il ddl in Italia passasse, non incentiverebbe la gestazione per altri, così come non la disincentiverebbe se non passasse, perché il desiderio di genitorialità esiste…

View original post 656 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 febbraio 2016 da in donne con tag .

Blog Statistiche

  • 130,815 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: