laboratorio donnae

surrogata: il coraggio di aprire un confronto autentico

 

Qui da noi, a sinistra, è un pensiero diffuso che essere a favore dell’utero in affitto sia indice di modernità, ma anche di apertura verso il mondo gay. Quando faccio notare che cosa significhi in concreto ricorrere alla maternità surrogata, per chi vende e per chi compra e per il bambino oggetto della trattativa,  mi sento rispondere che si tratta, in fondo, di una libera scelta. Onestamente mi cadono le braccia, perché non pensavo mai che, da sinistra, si potesse concepire che vendere e comprare esseri umani fosse nell’ordine delle cose. Che un desiderio potesse diventare un diritto: basta avere i soldi. E che la narrazione di tutto questo ricadesse sulla donna che, in questo modo, diventa protagonista, addirittura si autodetermina, ha del tragico. O del ridicolo. Che dire, poi, delle accuse di chiusura mentale, di omofobia e di strane alleanze a destra e con i cattolici più conservatori rivolte alle femministe che, da anni, denunciano tale pratica?

In vista delle ultime elezioni mi sarei aspettata un dibattito franco e aperto, a sinistra, perché questo argomento, pur toccando un numero limitato di persone, ricade pesantemente sulla concezione che si ha della maternità e delle relazioni uomo/donna. Aver fatto finta di niente, lasciando sotto traccia il dibattito anche aspro, ha delle conseguenze che non riusciamo ancora a vedere.

Non avere una visione che sappia declinare le ragioni delle donne – discusse con donne – segna la politica di un partito che abbia l’ambizione di una rappresentanza paritaria.

Allora si abbia il coraggio di aprire un confronto autentico.

Pina Nuzzo

link di riferimento

https://www.documentazione.info/utero-in-affitto-viaggio-in-una-clinica-indiana

http://www.vita.it/it/article/2015/06/04/michel-onfray-ateo-e-di-sinistra-dico-che-la-maternita-surrogata-e-un-/135304/

 

immagine Demetra e Core, dettaglio, pinanuzzo

2 commenti su “surrogata: il coraggio di aprire un confronto autentico

  1. Ilaria Emma Borjigid Bohm
    30 luglio 2018

    Bravissima!

    Mi piace

  2. giusi ambrosio
    13 agosto 2018

    Condivido e sottoscrivo. Un abbraccio Giusi Ambrosio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 luglio 2018 da in donne, maternità con tag , , .

Blog Statistiche

  • 156.900 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: