laboratorio donnae

anch’io voglio vivere, non sopravvivere.

Deprimente leggere i nomi  del Comitato Scientifico della Protezione Civile: 20 maschi su 20. Non ho neanche voglia di commentare, né questo né gli altri comitati o task force, basta spendere energie per mettere paletti che non cambiano lo stato dei fatti, voglio impegnare le mie forze residue per costruire nuovi gesti di resistenza. Più che arrabbiata sono alla ricerca di una via di uscita dalla gabbia in cui stanno cercando di rinchiudere il mio cervello e il mio cuore e mentre penso, tra me e me, un po’ cucino un po’ mi collego, ecco che  incontro la “proposta “per una «fase 2» di riapertura rivolta ai bisogni sociali e non solo produttivi”. L’hanno scritta Barbara Buoso, Tristana Dini, Ilaria Durigon, Sara Gandini, quattro donne dalle competenze diverse che si assumono la responsabilità  politica di “ immaginare un mondo possibile e non solo ad amministrare le emergenze”.

Quello che sto cercando di fare, da sola, chiusa in casa è non cedere alla paura che questo governo, con la complicità dei media, cerca di alimentare quotidianamente; voglio continuare a credere al potere rigenerativo dell’umano che si mette in ascolto della materia vivente, degli altri esseri senzienti, della natura. Anch’io voglio vivere, non sopravvivere. 

Pina Nuzzo

leggi il testo di Primum vivere, non sopravvivere di Barbara Buoso, Tristana Dini, Ilaria Durigon, Sara Gandini

 

immagine, frammenti, 2011 carta su tela cm 80×70 pinanuzzo

2 commenti su “anch’io voglio vivere, non sopravvivere.

  1. giusi ambrosio
    23 aprile 2020

    Questo articolo con la presentazione di Pina mi ha molto colpito e messo in relazione con un sentimento di disaccordo con la gestione della paura che avevo espresso nella fase iniziale in cui andava diffondendosi. Credevo ci fosse una volontà di impaurire da parte del potere politico e dei media e una disponibilità quasi un’accoglienza della paura in tanta parte della società. Con il passare dei giorni, settimane, ora mesi mi accorgo che semmai è stata sottovalutata la gravità del problema e che non si era in condizioni di far fronte ad una emergenza sanitaria e sociale di inimmaginabile portata. E poi le immagini del mondo, dell’intero pianeta attraversato da un virus potente e malvagio che genera malattia e molte troppe morti. Immagini di catastrofe e miseria, di tecnologia avanzata e smarrimento pratico.
    Il mio sgomento politico e filosofico è paralizzato dalla evidenza che un piccolo invisibile neanche essere vivente ha la potenza di mettere in ginocchio tutte le certezze della vita di relazione, dell’esplicarsi delle più elementari forme di libertà quali muoversi per le strade senza paura, poter partecipare a un incontro a un dibattito, a una assemblea. Non ci saranno cortei, non ci saranno concerti, non ci saranno festival, non ci saranno feste collettive.
    L’incerto rapporto tra scienza e politica ora si sottopone a una verifica e si apre uno scenario che speriamo sia di riconoscimento e collaborazione fruttuosa.
    Utile il documento e le evidenze richiamate dalle donne che hanno proposto un programma di futuro prossimo. Colpisce il fatto che partono dalla percezione di una realtà vuota di altre riflessioni e proposte e che vi si relazionano e rivolgono con intento quasi fondativo e primigenio. Il buon senso delle donne alimenta la ricostruzione di un pensiero di realtà.
    Sempre un dono aprire tali confronti. Saluti Giusi Ambrosio

    "Mi piace"

  2. Pingback: #537 – Spiral Red Earth

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 aprile 2020 da in donne con tag , .

Blog Statistiche

  • 164.700 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: