laboratorio donnae

Art. 134

Maria Cristina Rizzo

Iniziamo l’esame del titolo VI della Costituzione, dedicato alle garanzie costituzionali. E’ l’ultimo titolo e forse il più importante. Si compone di 6 articoli dal 134 al 139. I primi quattro articoli disciplinano la Corte Costituzionale. Gli ultimi due la revisione della Costituzione e le leggi costituzionali.

Art. 134 testo vigente:
La Corte costituzionale giudica:
sulle controversie relative alla legittimità costituzionale delle leggi e degli atti, aventi forza di legge, dello Stato e delle Regioni;
sui conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato e su quelli tra lo Stato e le Regioni, e tra le Regioni;
sulle accuse promosse contro il Presidente della Repubblica, a norma della Costituzione.

testo riformato:

1° comma: La Corte costituzionale giudica:
sulle controversie relative alla legittimità costituzionale delle leggi e degli atti, aventi forza di legge, dello Stato e delle Regioni;
sui conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato e su quelli tra lo Stato e le Regioni, e tra le Regioni;
sulle accuse promosse contro il Presidente della Repubblica, a norma della Costituzione. IDENTICO

2° comma: La Corte costituzionale giudica altresì della legittimità costituzionale delle leggi che disciplinano l’elezione dei
membri della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica ai sensi dell’articolo 73, secondo comma. AGGIUNTO

Commento: L’articolo è stato modificato con l’aggiunta del secondo comma che ha previsto che le leggi elettorali possano essere sottoposte al controllo preventivo di legittimità da parte della Corte Costituzionale.
L’art. 73 della Costituzione riformata prevede infatti che su ricorso motivato presentato da almeno un quarto dei componenti della Camera dei deputati o da almeno un terzo dei componenti del Senato della Repubblica entro dieci giorni dall’approvazione della legge, la Corte Costituzionale deve verificare se la legge elettorale sia conforme alla Costituzione.

Ritengo questo comma aggiunto un’ottima norma poiché mira ad impedire che leggi come il Porcellum, dichiarato finalmente incostituzionale dopo 15 anni di elezioni-scempio di parlamentari nominati, possano entrare in vigore.

A questo articolo dico, senza se e senza ma, SI

torna alla pagina

Blog Statistiche

  • 127,988 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: