laboratorio donnae

La memoria pubblica delle donne: biblioteche e carte d’autrice.

1

di Valentina Sonzini

Quando si parla di Biblioteche o Archivi d’autore difficilmente si pensa alle donne. Come se le donne dietro di sé non si fossero date pena di lasciare tracce tangibili dei propri studi, del proprio lavoro. Un’assenza impalpabile di documenti e volumi che si traduce, il più delle volte, in una dimenticanza storica anche per gli addetti ai lavori.

La Commissione nazionale AIB su Biblioteche speciali, archivi e biblioteche d’autore, di cui faccio parte, ha favorevolmente accolto la mia proposta di spostare la riflessione sul tema in un campo di genere, scegliendo un contesto di genere come il Convegno 2017 della Società Italiana delle Storiche.

Per me è l’esempio concreto di come si possa ridefinire la prospettiva anche a partire da ambiti disciplinari molto tecnici. E di come la risposta, lungi dal limitarsi ad una chiusa nicchia di adepti, riscuota interesse, incuriosisca.

Guardo a la memoria pubblica delle donne con grande attenzione, perché è una prova proposta da donne e sostenuta da donne.

Il testo della call:

La Commissione nazionale AIB su Biblioteche speciali, archivi e biblioteche d’autore, aderendo al prossimo convegno della Società Italiana delle Storiche (Pisa 2017), lancia una call per contributi relativi al panel: La memoria pubblica delle donne: biblioteche e carte d’autrice.

Quali giacimenti culturali appartenuti a donne sono conservati presso biblioteche, archivi e musei italiani? Che tipologie di materiali contengono? Quali testimonianze le studiose, le donne di partito, le intellettuali, le professioniste lasciano del proprio lavoro dietro le quinte? Quando e perché queste donne hanno preferito non far confluire il proprio archivio in quello della famiglia o del marito/compagno?

A partire da queste, e altre domande, il panel vuole far emergere le tipologie di fondi (le carte, gli oggetti, i libri) appartenuti a donne, focalizzando l’attenzione anche sui contesti e le modalità di conservazione e fruizione degli stessi.

 

Proposta degli abstract

Inviare gli abstract relativi al talk proposto all’indirizzo email: valentinasonzini@yahoo.it

Inviare la proposta entro il: 25 giugno 2016

Contenere la descrizione dell’abstract entro i 2.000 caratteri circa (spazi compresi).

Allegare all’abstract una brevissima descrizione del proprio profilo di studioso/professionista, nonché i recapiti necessari all’identificazione e ai contatti.

La valutazione sarà a cura del gruppo costituente la Commissione nazionale AIB biblioteche speciali, archivi e biblioteche d’autore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 giugno 2016 da in donne, generi con tag , .

Blog Statistiche

  • 130,820 visite

lascia il tuo indirizzo mail se vuoi sapere quando verrà pubblicato un nuovo post o un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: